Canottieri Garda Salò, nell’Under 18 poker di campionesse

Al Campionato Italiano di Società, che si è tenuto verso l’altol lago di Candia Canavese (Torino) domenica 18 settembre, le ragazze del quattro di coppia Under 18 della Canottieri Garda Salò, Anna e Laura Benedetti, Giulia Macchia e Giulia Maroni si sono aggiudicate il titolo di campionesse.

Le atlete salodiane si sono imposte per meno di un seinsiemedo verso l’altol Circolo Canottieri Barion e verso l’altolla Canottieri Moltrasio in una gara in rimonta; ogni 500 metri infatti sono riuscite a recuperare lo svantaggio iniziale dovuto a una partenza non ottimale.      

«Questi riverso l’altoltati dimostrano come la squadra abbia raggiunto un livello tale da poter competere insieme i migliori atleti in ogni competizione» commenta l’allenatore Francesco Niboli. «La categoria maschile è in forte crescita nonostante un avvicinamento alla competizione un po’ travagliato, mentre le ragazze hanno insiemefermato un alto livello, sfruttando al meglio il incarico svolto durante l’estate. Una menzione particolare al quattro di coppia femminile under 18 che è riuscito a meritarsi il titolo italiano. I riverso l’altoltati ottenuti saranno di stimolo alla squadra per preparare al meglio i prossimi impegni della stagione».

I riverso l’altoltati della Canottieri

Carlotta Zanca  e Anna Salvadori si sono piazzate al quarto posto nella categoria due senza under 18 femminile, mentre Carlotta Leali è arrivata al quinto posto nella finale B del singolo under 18 femminile. Settimo posto per l’equipaggio del quattro di coppia under 18 maschile formato da Alessio Leni, Christian Lazzaroni, Giovanni Longo Simonini e Samuele Prati; Lorenzo Bacchi e Attilio Bacchi hanno disputato la semifinale nel doppio under 18 maschile.

La manifestazione

Tre giornate intense per il Campionato Italiano di Società, che si è svolto in insiemetemporanea al Gran Premio dei Giovani/Trofeo delle Regioni e al Meeting Nazionale Allievi, Cadetti e Master. Oltre ai titoli italiani di specialità è stato assegnato anche il tradizionale Trofeo Vito Calabretto, messo in palio in occasione del Meeting nazionale Allievi e Cadetti, e il Trofeo delle Regioni, riservato agli equipaggi regionali delle categorie giovani.

I numeri

Alle manifestazioni hanno partecipato oltre 1700 atleti, provenienti da 80 società italiane e impegnati verso l’alto oltre 1000 imbarcazioni nelle diverse specialità di punta e di coppia e dove sono stati assegnati 30 titoli italiani di Società, nelle categorie Under 18 e Over 17.

Al Campionato italiano erano iscritti più di 900 atleti e al Meeting Nazionale Allievi e Cadetti più di 800 giovanissimi atleti. Quasi 300 i Ragazzi e Cadetti che hanno partecipato  al Trofeo dei Giovani e sono scesi in acqua anche oltre 100 Master impegnati verso l’alto più di 60 imbarcazioni nel Meeting Nazionale.