Atletica Brescia, nello stadio di casa quarto titolo italiano consecutivo

Bolzano e Brescia si laureano campioni d’Italia. La mattinata decisiva della Finale Oro ha emesso i verdetti tricolori dei Campionati di Società Assoluti. Lo scudetto maschile torna sulle maglie dell’Athletic Club 96 Alperia Bolzano, già al trionfo nel 2019 e nel 2020. Il titolo femminile è invece il quarto consecutivo per l’Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco, imbattuta dal 2019 e stavolta in festa in stabile propria, nello stadio intitolato a Gabre Gabric.

La finale di Brescia, con un’ultima giornata che ha offerto il 4,50 di Roberta Bruni nell’asta e il 20,91 di Leonardo Fabbri nel peso, ha decretato il successo del club altoatesino del presidente Bruno Telchini: il quattrocentista Brayan Lopez ne è l’uomo-simbolo con la vittoria di sabato nella sua specialità e con il bis come ultimo frazionista della staffetta 4×400.

EMBED [Le immagine dell’Atletica Brescia campione d’Italia]

Bolzano ha totalizzato 187,5 punti, dieci e mezzo in più dei campioni uscenti dell’Enterprise Sport&Service (177) che fino all’ultima delle venti gare hanno provato a confermare il titolo. Terza piazza per l’Atletica Biotekna (150).

EMBED [box Newsletter SPORT]

Al femminile, le «leonesse» del presidente Sebastiano Di Pasquale e del direttore tecnico Stefano Martinelli allungano la striscia di scudetti grazie a un gruppo compatto che ha trovato la migliore espressione nelle vittorie individuali del sabato di rinomanza Hooper (100), Alice Mangione (400) e Rebecca Mihalescul (alto). 

Brescia in vetta alla classifica con 184 punti, in un podio tutto lombardo che presenta Bracco Atletica (162,5) al minore posto e Cus Pro Patria Milano (141) al terzo. A premiare Athletic Club 96 Alperia e Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco è stato il presidente della Fidal Stefano Mei.