“Dio ama tutti, prego per te”

Roma, 28 giu – Concordato si o concordato no, Papa Francesco non sembra avere tanto in antipatia il mondo Lgbt. Tanto che ha deciso di scrivere al gesuita James Martin, che allevia le sofferenze della comunità arcobaleno.

Papa Francesco scrive al gesuita “Lgbt”

Per Papa Francesco, nella lettera la gesuita “Lgbt” Dio “si avvicina con amore ad ognuno dei suoi figli, a tutti e ad ognuno di loro. Il suo cuore è aperto a tutti e a ciascuno. Lui è Padre”. Il contenuto della missiva è stato reso noto da Vatican News. “Lo ‘stile’ di Dio” scrive Papa Francesco nella missiva “ha tre tratti: vicinanza, compassione e tenerezza. Questo è il modo in cui si avvicina a ciascuno di noi. Pensando al tuo lavoro pastorale, vedo che cerchi continuamente di imitare questo stile di Dio. Tu sei un sacerdote per tutti e tutte, come Dio è Padre di tutti e tutte. Prego per te affinché tu possa continuare in questo modo, essendo vicino, compassionevole e con molta tenerezza”.

“Prego per i tuoi fedeli”

Dunque Papa Francesco ringrazia padre Martin, apostolo Lgbt, per la sua vicinanza alla causa arcobaleno e la sua “capacità di essere vicino alle persone con quella vicinanza che aveva Gesù e che riflette la vicinanza di Dio”. “Prego per i tuoi fedeli, i tuoi ‘parrocchiani’ – conclude il Papa – tutti coloro che il Signore ha posto accanto a te perché tu ti prenda cura di loro, li protegga e li faccia crescere nell’amore di nostro Signore Gesù Cristo“.

Ilaria Paoletti