Da Porto Miggiano a San Foca, le dieci spiagge-meraviglia del Salento

La Penisola alla fine dell’Italia dell’Est è terra di mare – ce ne sono addirittura due, l’Adriatico che finisce e lo Ionio che comincia o viceversa -, di borghi dall’architettura fatta di pietra calda abitati da gente accogliente, che aspetta l’estate per accendere le vecchie luminarie colorate, festeggiare i santi patroni, e soprattutto condividere intensamente le proprie bellezze storiche, naturalistiche e appunto marine. Il Salento ha spiagge per tutti e per tutti i gusti, di arena soffice, avventurosi scogli, selvagge e affollate, nessuno rimarrà scontento. Però attenzione al vento, perché è lui che decide. Quindi tenetelo d’occhio e chiedete ai leccesi, sono marinai di città, capaci di orientare le vostre scelte dicendo una sola parola, un solo nome: quello del mare giusto in cui andare.